P.O. Villa Rosa

Indirizzo
Loc. Vigalzano, 38057 Pergine Valsugana (TN)
Telefono
0461/501500
Fax
0461-501580

Presidio Ospedaliero di Villa Rosa

Medicina Fisica e Riabilitazione

Direttore: Dott.ssa Nunzia Mazzini
Dirigenti: Dott. Paolo Bortolotti, dott. Marco Comper, dott.ssa Annamaria Corona, dott.ssa Manuela Ferrari, dott. Mattia Gambarin, dott. Marco Gasperi, dott. Giovanni Guandalini, dott.ssa Donatella Leveghi, dott. Robert Odorizzi, dott.ssa Cristiana Pederzolli.

Segreteria: Sig.ra Eccel Rita, sig.ra Ines Pintarelli, sig.ra Gabriella Paoli, sig.ra Giuseppina Anderle
Capo Sala: C.S. Lucia Tessaro, C.S. Matteo Vezzoli
Personale Area Tec:
Coordinatrice fisioterapisti: Fis. Giuliana Del Piccolo

Indirizzo:
Loc. Vigalzano, 38057 Pergine Valsugana (TN)

Telefono: Centralino: 0461/501500
Fax: 0461-501580 (segreteria-ufficio accettazione); 0461-501560 (reparto)
E-Mail: villarosa@tn.apss.tn.it


Presentazione

Il Presidio Ospedaliero Villa Rosa di Pergine Valsugana (TN) è la struttura riabilitativa di degenza dell'Ospedale di Trento.
Dotato di 72 posti letto (66 per degenza ordinaria e 6 per day hospital), accoglie prioritariamente - in fase post-acuta - pazienti con patologie neurologiche (in particolare ictus, trauma cranio-encefalico, trauma e patologie vertebro-midollari, sclerosi multipla); tratta inoltre - principalmente in regime ambulatoriale - pazienti con patologie ortopediche e reumatologiche.
L'obiettivo primario è quello di riabilitare garantendo l'applicazione delle più idonee tecniche rieducative (cure) e prendendosi cura (care) dei molteplici bisogni sanitari della persona.
In tale ottica sono operanti nell'ospedale vari settori di alta specializzazione rivolti alla definizione diagnostica e al monitoraggio delle patologie di competenza (laboratori di neurofisiologia, neuropsicologia clinica, urodinamica), alla riabilitazione (motoria-neuromotoria, cognitiva, vescico-sfinterica ) al trattamento associato di aspetti peculiari quali la spasticità focale (tossina botulinica) e generalizzata (infusione intratecale di farmaci), alla valutazione e prescrizione degli ausili (servizio Abilita).
L'ospedale si avvale del lavoro d'equipe di molteplici figure professionali (medici, infermieri, fisioterapisti, terapista occupazionale, logopedisti, psicologo, assistente sociale, operatori socio-sanitari, ausiliari, assistenti bagnanti) e di consulenza interna da parte di specialisti di altre branche (medicina interna, urologia, neurochirurgia, ed altre su richiesta specifica).

Sede

Villa Rosa è situata nel comune di Pergine Valsugana, a circa 10 Km da Trento, in zona collinare (550m di altitudine), panoramica; si raggiunge lasciando, a nord-ovest dell'abitato di Pergine Valsugana, la SS 47 e, come da indicazioni, salendo per circa un chilometro.

Struttura

Si sviluppa su più piani, con diversi accessi; l'ingresso principale è ubicato in corrispondenza del primo piano.
Al piano terra si trovano le stanze di degenza del settore femminile, il presidio infermieristico, una palestra, i laboratori di neurofisiologia (con annesso ambulatorio di terapia focale della spasticità) e di urodinamica (con ambulatorio di rieducazione perineale), la sala riunioni, spazi di socializzazione e comfort, la cappella.
Al primo piano si trovano la portineria, l'ufficio amministrativo, l'ufficio della coordinatrice di fisioterapia, gli ambulatori di fisiatria, di neuropsicologia e di gestione delle pompe ad infusione intratecale, i locali di terapia fisica, una palestra, la piscina, le stanze di degenza del settore maschile e del day hospital, il presidio infermieristico, la sala refettorio.
Al secondo piano si trovano cinque palestre di rieducazione motoria ed una di terapia occupazionale, due stanze di logoterapia, il centro ausili (ufficio e sala dimostrazioni).
Le stanze di degenza sono dotate di 2-4-5-6 letti; sono inoltre disponibili due stanze singole con trattamento comfort a pagamento.

Informazioni generali:

La portineria è aperta dalle ore 6,30 alle 21,30 (è comunque sempre possibile l'accesso all'ospedale).
La segreteria - cassa è aperta al pubblico dalle ore 7.45 alle ore 16.


Attività

Principali attività riabilitative

· Visita fisiatrica.
· Valutazione neurofisiologica: elettromiografia, potenziali evocati, elettroencefalografia.
· Valutazione neuropsicologica (studio disfunzioni neuro-psichiche).
· Valutazione urodinamica (studio disfunzioni neuro-urologiche).
· Rieducazione motoria e funzionale in palestra e in piscina, manipolazioni, terapia occupazionale, linfodrenaggio manuale, rieducazione cognitiva, logoterapia.
· Terapia fisica: elettroanalgesia, elettrostimolazione, termoterapia esogena, ultrasuonoterapia, laserterapia.
· Terapia della spasticità: tossina botulinica, pompa ad infusione intratecale di baclofene.
· Consulenza per informazione, valutazione, prescrizione di protesi ed ausili.
· Prestazioni del servizio di psicologia.
· Prestazioni del servizio di assistenza sociale.


Accesso al Servizio

Accesso alla visita fisiatrica (divisionale o libero-professionale)
. Avviene per appuntamento tramite il Centro Unificato di Prenotazione (CUP) dell'Azienda, tel. 848-816-816, orario 8.00-16.30 (in alternativa fax 0461-822171 o e-mail tramite il portale aziendale www.apss.tn.it).

Accesso alle valutazioni neurofisiologiche (divisionali o libero-professionali)
. Avviene per appuntamento tramite il Centro Unificato di Prenotazione (CUP) dell'Azienda, tel. 848-816-816, orario 8.00-16.30 (in alternativa fax 0461-822171 o e-mail tramite il portale aziendale www.apss.tn.it).

Accesso al ricovero (ordinario e day hospital)
· Richiesta di trasferimento, via fax 0461-501580 o e-mail villarosa@tn.apss.tn.it (relazione clinica, ove possibile fisiatrica), da altri ospedali, con priorità dalle aree per acuti dell'Ospedale di Trento.
· Visita fisiatrica preliminare presso Villa Rosa, su appuntamento (vedi sopra), con eventuale inserimento nelle liste d'attesa per ricovero programmato (distinte per priorità); successiva definizione e comunicazione della data di ricovero.

Accesso al servizio ausili "Abilita"
Il paziente e i familiari possono avere informazioni, valutazione, prescrizione e personalizzazione di ausili durante la normale attività ambulatoriale, ovvero su appuntamento, con quesito specifico, presso "Abilita", al numero di tel. 0461-501539.


Standard

Il tempo di attesa per un ricovero programmato è fissato dai medici dell'Unità Operativa in riferimento alla priorità clinica del caso e al tipo di patologia.
La trasparenza delle procedure di ricovero programmato è assicurata dalla disponibilità di schede informative sulle procedure di formazione delle liste d'attesa.
Le informazioni per l'orientamento all'ingresso e all'interno della struttura sono assicurate dalla presenza appropriata cartellonistica.
Le informazioni sulle caratteristiche dell'Unità Operativa sono assicurate dalla consegna a tutti i degenti di una apposita scheda informativa.
Viene assicurata la possibilità di avere le informazioni adeguate per conoscere la propria situazione sanitaria nel rispetto della privacy.
Viene assicurata la presenza di almeno una cassetta raccolta reclami, segnalazioni e proposte di miglioramento.
Viene assicurata la presenza di personale qualificato per ogni turno di servizio.
La dieta è considerata come parte integrante della cura e quindi sono assicurate diete compatibili con la patologia e le condizioni del paziente.
Viene assicurata la possibilità per il cittadino di accedere ad un punto di ristoro (anche automatico) e di acquistare uno dei principali quotidiani locali.
Tutti i pazienti al momento della dimissione ricevono una relazione sanitaria contenente i dati essenziali del ricovero, i risultati degli accertamenti più significativi e le indicazioni per la prosecuzione delle cure da portare al proprio medico curante (ovvero, in caso di trasferimento, al responsabile sanitario della struttura di accoglimento).
A tutti i pazienti che necessitano, dopo la dimissione, di assistenza al proprio domicilio viene assicurata l'attivazione dei servizi territoriali competenti.
La consegna della cartella clinica è assicurata, secondo le normative vigenti, entro un massimo di venti giorni dalla richiesta.